Il Breda Sirio, progettato alla fine degli anni 50,  è un sovrapposto che dal punto di vista  tecnico è una geniale semplificazione del Browning B25, di cui ha mutuato non solo l’aspetto estetico ma anche la chiusura su tassello  prismatico inferiore che ingaggia lo spacco  posto sulla parte inferiore dei due ramponi inferiori che a loro volta  si incastrano nella parte inferiore e chiusa della bascula.

 
     
 

 
     
 

Tale chiusura  è   semplificata rispetto alla chiusura del B25 e dei suoi successori B125, B325, B425 e B525 e dei Winchester modello 101, dall’ eliminazione della cerniera ruotante che blocca i due ramponi   inferiori che sono passanti ed all’eliminazione del perno di rotazione canne che è sostituito da due due perni di basculaggio che s’incastrano sulle due sedi poste anteriormente al monobloc.

 
     
 

 
     
 

L’altra notevole semplificazione che si nota in foto è la geniale ed efficace meccanica degli estrattori basata su  molle a spirali poste sul lato del monobloc, a differenza dei Browning e del coetaneo Winchester 101, che hanno le molle poste all’interno dell’astina.

 
     
 

 
     
 

Vista delle culatte del Breda Sirio e del Winchester mod 101

 
 

 
     
 

Tale somiglianza è notevole osservando le due bascule, che si differenziano nella lavorazione lineare della Bascula del Sirio mentre il Winchester ha una bascula  che è arrotondata nella porzione antero inferiore.

 
     
 

 
     
 

 

 
 

I due fucili caratterizzati entrambi da canne da 71 cm e strozzature 3 ed 1 stella, hanno entrambi uno scatto basato su un monogrillo ad azionamento meccanico e non basato su una massa inerziale. 

 
  La differenza notevole è costituita dalla posizione del selettore, il Breda è caratterizzato da un selettore meccanico basato sui piolini oscillanti posti lateralmente alla chiave di chiusura, in posizione simile agli avvisatori di cane armato dei drilling della Merkel; l’azionamento di tale selettore è velocissimo.  
  Il Winchester mod . 101 è invece caratterizzato da un selettore meccanico posto nella  posizione usuale dietro la chiave di chiusura e che ha il  classico meccanismo di funzionamento dei Browning, basato prima sul porre in posizione di sicura il selettore e poi con un movimento laterale scegliere la canna.  
     
 

Il Breda Sirio in mio possesso dovrebbe essere del 1964, in quanto in una delle facce prismatiche poste nella parte inferiore del monobloc delle canne è riportato in numeri romani XX

 
     
 

 
     
 

Da queste foto si evince il livello di finitura della bascula del Breda Sirio

 
   
 

 

 
 

 
     
   
     
     
 

Altra notevole semplificazione rispetto al Winchester  modello 101, entrato in produzione nel 1964, è la lavorazione interna della basculla, che presenta un disegno lineare e caratterizzato solo da  incavi lineari superiori per il posizionamento del monobloc e latero inferiori per il passaggio delle aste di armamento degli estrattori, mentre la bascula del Winchester  modello 101 è molto simile a quella dei Browning con presenza di estese zone di lavorazione .

 
  Tutti e due i fucili presentano una leva singola di armamento cani che scorre centralmente sul fondo della bascula.  
     
 

Vista anteriore della Bascula del Breda

 
 

 
     
 

Bascula Winchester mod 101 vista anteriore

 
 

 
     
 

Bascula Winchester mod 101 vista superiore

 
 

 
     
 

Altra geniale semplificazione del Breda Sirio è l’eliminazione della leva di  chiusura della chiave di chiusura, che nel Winchester mod 101 è posta lateralmente  alla leva di armamento cani.

 
  Caratteristica del Breda Sirio è il disegno del calcio, caratterizzato da una pistola molto stretta e da un calciolo in gomma dura posto su una base mobile che permette una sua regolazione.  
     
 

 
     
 

Il Winchester, in questo caso specifico è un supergrade, è invece caratterizzato da una impugnatura  round grip che permette una rapida imbracciata ed ha un calciolo in legno.

 
  Lavorazioni interne e decorazioni: nel Winchester praticamente assenti tracce di lavorazione meccanica, fresa etc, nonostante la complessità dell’interno della bascula  e dell’astina; il Sirio presenta solo sul fondo di bascula tracce della fresatrice.  
  All’esterno il Breda è decorato con incisioni a fiorami e racemi di stile rinascimentale non certo fotorullata, il Winchester da una semplice inglesina che fa risaltare la splendida tiratura della bascula.  
     
 

 
     
 

 

 
 

Come sparano:

 
  Premesso che il Winchester Supergrade è del 1982 ed ha sparato poche centinaia di cartucce, mentre il Sirio è del 1964, non c’è una grande differenza come rosate; come sensazione di rinculo invece il Sirio confrontato con un B325 da sporting, più pesante di circa 250-300 grammi, è una piuma, rinculo praticamente assente merito del calciolo o anche dell’associazione calciolo disegno calcio e geometria interna delle canne?  
  Il Sirio ed Winchester hanno bilanciamento e piega simili e questo fa si che hanno una imbracciata simile .  
  Insomma due grandi fucili, con lavorazioni meccaniche di elevato livello, il Sirio ha differenza del Supergrade è superiore nella semplificazione meccanica e nel selettore di tiro.  
     
  Duca  
     
 

 
     
     
 
 
 

info@radicaebaionette.net